italian metal

Login



        

Registrati
Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?

Ultimi Commenti

[09/12/2016] Davide
Alltheniko: on-line il nuovo sing...
Che figata!
[29/10/2016] Rod
Rod Sacred - Submission
Grazie mille, gentilissimi, non ho parole!
[27/07/2016] Leo
Myriad Lights - Kingdom of Sand
Se chiudi gli occhi quando ascolti questa musica sembra di essere eseguita da ba...
[22/07/2016] Francesco76
Infected: anteprima da 'Judgment ...
Complimenti ragazzi siete fantastici.....Gianmarco sei GRANDE
[18/07/2016] Dario Cattaneo
Ibridoma - December
Mi scuso per i toni accesi, tra l'altro rivolto a te che appunto non c'entravi, ...
[18/07/2016] Gabriele
Ibridoma - December
Ti ringrazio per la segnalazione, ho già provveduto a contattare lo staff dell'a...

On the Net

facebooktwittermyspacelast.fm
Blake's Vengeance - 7747-7744
Scritto da Gabriele Nunziante   
Giovedì 22 Dicembre 2016 10:00
Blake's Vengeance - 7747-7744Arriva dalla Defense Records la ristampa del primo demo dei milanesi Blake's Vengeance, band di recente formazione (2013) e di cui difficilmente si sarà sentito parlare, vista la pubblicazione di questo unico demo nel 2014. Un lavoro, '7747-7744', che pubblicato precedentemente autoprodotto arriva ora a una release ufficiale per mostrarci una band da tenere assolutamente d'occhio: fieri portatori di un heavy/thrash ultra-tecnico, i Blake's Vengeance hanno tutte le carte in regola per arrivare a uno dei debutti più attesi dei prossimi anni.

Dietro al moniker troviamo alcuni volti già noti nell'underground, a partire da Dave Antico dei Star Crossed fino a Paolo Cetanei degli Endovein (quest'ultimo entrato recentemente in formazione e dunque non presente su '7747-7744'), formazioni che con il thrash tecnico già hanno avuto a che fare nel passato. Con questo primo demo, che per qualità di registrazione nulla ha da invidiare a un EP professionale, la band mette in chiaro le coordinate seguite dalla band: un thrash tecnico, sì, ma che non disdegna certe influenze heavy metal classiche della terra d'Albione, il tutto presentato da una band coesa e perfetta sotto tutti i punti di vista.

"We Sleep" è l'heavy/thrash che i Blake's Vengeance sfoderano come prima traccia, un brano dalla durata se vogliamo contenuta (tre minuti e mezzo) ma in cui già troviamo tutti gli ingredienti del sound dei nostri: Dave Antico e compagni si lanciano su strutture complesse, dove le chitarre dei due axeman incrociano riff memorabili e capaci di sostenere tutto il peso di un thrash tecnico al fulmicotone. Ottimo è anche l'apporto della sezione ritmica, con un Paolo Carrescia inarrestabile dietro le pelli, mentre l'allucinato cantato di Dave Antico, spesso ai limiti del falsetto, è ciò che dei Blake's Vengeance più rimarrà impresso al primo ascolto. Ma è con "Rorin", probabilmente il brano migliore del lotto, che la band convince: senza abbandonare il thrash tecnico sfoderato nella prima traccia, i Blake's Vengeance spingono ulteriormente sul lato più heavy, inserendo alcune melodie più orecchiabili ma talmente particolari da risultare incredibili. Dall'apporto del basso alle ottime chitarre di Sam Costanzo e Dave Antico, tutto in "Rorin" è perfetto, tanto da farci pensare alle prese con una band di lungo corso e non certo al proprio primo demo. "Blind to the World" rispolvera le influenze più heavy, a tratti quasi maideniane, corredandole da lenti intermezzi spiazzanti che, uniti al cantato sempre più allucinato, fanno di questo un altro pieno centro da parte della band. Non è da meno la seconda parte, dove in un crescendo di velocità e di "pesantezza" dei suoni i Blake's Vengeance si mostrano sempre indomabili nel loro thrash tecnico. Ultimo brano è "The Machine" e qui si sottolinea ulteriormente il lato più classico del sound dei nostri, impegnati in una cavalcata heavy-thrash che solo nell'ultima parte imprime un aspetto più tecnico all'operato della band.

Quattro soli brani, ma i Blake's Vengeance dimostrano di essere già pronti per un debutto che si prospetta irrinunciabile per gli appassionati di questo genere: '7747-7744' non è certo un album consigliabile a scatola chiusa, vista la particolarità della proposta musicale, ma siamo certi che dopo un ascolto attento saprà regalarvi 20 minuti di ottimo thrash tecnico.



Tracklist:
1 - We Sleep - 3:30
2 - Ronin - 6:03
3 - Blind to the World - 5:26
4 - The Machine - 4:54
Formazione:
Davide "Dave" Antico - voce, chitarra
Simone "Sam" Costanzo - chitarra, voce secondaria
Vittorio "Vic" Guida - basso, voce secondaria
Paolo "Zippo" Carrescia - batteria


 

Attualmente l'inserimento dei commenti è disabilitato per gli utenti non registrati.
Effettua il login o la registrazione per lasciare un commento.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per informazioni sui cookie utilizzati e come cancellarli, leggi la nostra cookie policy.

Accetto cookies da questo sito.