italian metal

Login



        

Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?

Ultimi Commenti

[09/12/2016] Davide
Alltheniko: on-line il nuovo sing...
Che figata!
[29/10/2016] Rod
Rod Sacred - Submission
Grazie mille, gentilissimi, non ho parole!
[27/07/2016] Leo
Myriad Lights - Kingdom of Sand
Se chiudi gli occhi quando ascolti questa musica sembra di essere eseguita da ba...
[22/07/2016] Francesco76
Infected: anteprima da 'Judgment ...
Complimenti ragazzi siete fantastici.....Gianmarco sei GRANDE
[18/07/2016] Dario Cattaneo
Ibridoma - December
Mi scuso per i toni accesi, tra l'altro rivolto a te che appunto non c'entravi, ...
[18/07/2016] Gabriele
Ibridoma - December
Ti ringrazio per la segnalazione, ho già provveduto a contattare lo staff dell'a...

On the Net

facebooktwittermyspacelast.fm
Dripping Sin - Crimson Lies
Scritto da Gabriele Nunziante   
Giovedì 08 Dicembre 2016 09:00
Dripping Sin - Crimson LiesSecondo lavoro in studio, sempre auto-prodotto, per i Dripping Sin, formazione originaria di Catanzaro dedita a un personale thrash metal irrorato di influenze che vanno dall'hardcore al rock'n'roll. Con 'Crimson Lies', questo il titolo dell'EP in questione, la band cerca infatti nuove strade dopo il debutto rappresentato da 'Sorceress of Evil' (2014), riuscendoci in buona parte grazie ai quattro inediti presentati.

Nati nel 2012 e giunti fino a oggi con line-up immutata, i Dripping Sin esordiscono come una formazione legata al thrash di Venom e Sodom, per poi iniziare, dopo la pubblicazione del loro primo EP, un processo di sperimentazione. Il primo risultato è questo 'Crimson Lies', pubblicato nei primi mesi del 2016, dove al thrash vecchia scuola delle formazioni sopracitate si unisce una componente più moderna e dalle influenze hardcore, il tutto senza snaturare un suono che ha ben chiara la propria direzione.

Si parte con "Wish (I Was Dead in My Sleep)" e i Dripping Sin subito rimarcano il loro appartenere tanto alla corrente thrash quanto a quella più hardcore: il brano viaggia su velocità sostenute, poco più di due minuti pompatissimi dove la batteria di Vincenzo Raynal non concede tregue. Il risultato è un brano più che buono, dal taglio piuttosto moderno ma che convincerà anche la vecchia scuola, dimostrando un'invidiabile attacco sonoro. Con "Bad News" non ci si allontana molto: la band rallenta leggermente l'irruenza, ma il cantato di Giando Sestito è sempre potentissimo e incazzato, così come sempre moderno è il taglio che i Dripping Sin inseriscono in questo loro brano. Ma il tupa-tupa d'ordinanza è sempre dietro l'angolo, così come le intrusioni del thrash più scanzonato, thrash che emerge prepotente nella successiva "Beerocracy". Brano più "classico" del lotto, qui i Dripping Sin mostrano sì il loro lato più scanzonato, ma sempre rimanendo concentrati sull'arrangiamento di un brano che unisce bene vecchia e nuova scuola. Chiusura affidata a "A.L.C. Till Death", e anche qui è il classico e il moderno a unirsi per un brano che, dopo una lunga sezione strumentale, si abbandona a un heavy/thrash dai tempi lenti e cadenzati per poi aumentare decisamente il voltaggio.

'Crimson Lies' è un buon EP: con quattro brani la band è riuscita a presentarsi al meglio in vista di un possibile full-length. Al momento non c'è molto da aggiungere su una formazione che è ancora agli inizi della propria carriera musicale, ma che speriamo possa quanto prima confermarci la buona impressione che questo lavoro ci ha lasciato.



Tracklist:
1 - Wish (I Was Dead in My Sleep) - 2:13
2 - Bad News - 2:38
3 - Beerocracy - 4:09
4 - A.L.C. Till Death - 4:13
Formazione:
Giando Sestito - voce, basso
Tommaso Mellace - chitarra
Gianmarco Marcello - chitarra
Vincenzo Raynal - batteria


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per informazioni sui cookie utilizzati e come cancellarli, leggi la nostra cookie policy.

Accetto cookies da questo sito.